Ricerca scientifica sui punti più erogeni del corpo femminile

Sul “Journal of Sexual Medicine” è stato pubblicato uno studio dell’Università di Montreal che compara la sensibilità di diverse aree del corpo femminile, genitali e non.

Hanno fatto questi test applicando 3 tipi diversi di stimolazione: un tocco leggero, una pressione, una vibrazione.

Ecco cosa hanno trovato.

Tocco leggero
Le parti più sensibili sono risultate il collo, l’avambraccio e il perimetro vaginale esterno, mentre l’areola (il cerchio pigmentato intorno al capezzolo) è la meno sensibile.

Pressione
La clitoride e il capezzolo sono i più sensibili, il seno e l’addome i meno.

Vibrazione
La clitoride è la più sensibile, seguita dal capezzolo.

Nel complesso i ricercatori hanno scoperto che i genitali sono più sensibili alla pressione e alla vibrazione rispetto al tocco leggero (motivo che spiega il piacere derivato dall’uso dei sex toys?)

Link allo studio qui.

Nel Sexological Bodywork abbiamo una tecnica chiamata “Mapping” (mappatura), fatta su tutto il corpo o solo una parte, per scoprire come si preferisce essere toccati. Durante l’esercizio ogni parte significativa viene indicata, nominata, stimolata e viene chiesto di riferire le sensazioni in quel punto. È uno dei modi più efficaci per ottenere maggiore consapevolezza e controllo nel corpo in generale e nella sessualità in particolare.

Spesso si lascia al partner di indovinare ciò che ci piace nell’intimità, anche se generalmente questo non porta risultati molto soddisfacenti. Attraverso la mappatura si viene a saperne di più sul proprio corpo e piacere, aprendo canali di comunicazione con il partner e spazi per nuove pratiche.

È anche un’opportunità per prendere consapevolezza di tensioni croniche nelle zone pelviche, dolori connessi a cicatrici, periodo mestruale, esperienze traumatiche del passato.

Sessioni anche on-line, comodamente da dove vuoi.

Giuseppe Zerbini – Sexological Bodywork certificato
tel – whatsapp 340 5545767

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WhatsApp chat