Energia vitale e sessuale. Che differenza fa?

L’energia vitale (chiamata anche Prana, Chi o Ki)  è il continuo flusso di energia che collega cellule, tessuti, organi e funzioni cerebrali in un insieme unitario, la persona con il suo ambiente. E’ la manifestazione della vita, in tutti i suoi aspetti. L’energia sessuale (o erotica) è energia vitale canalizzata nel nostro corpo attraverso i primi due chakra, Muladhara e Svadhishtana, connessi ai genitali e alla sessualità. Questo tipo di energia è la più potente e abbondante a disposizione dell’uomo e della donna.

L’energia sessuale si muove indipendentemente dalla persona che abbiamo davanti. Non me ne vogliano le persone sicure che di poter eccitarsi e aprirsi all’esperienza sessuale solo con il proprio compagno o amante.

In verità il corpo è sensibile, cioè si attiva a prescindere dalla mente; tutto il corpo è sensibile e fluisce in questa energia sessuale, non solo i genitali.

Se questo non accade è perché siamo condizionati, psicologicamente o emozionalmente.

In questo caso il corpo non è sensibile bensì duro; ha bisogno di un tocco particolare per sensibilizzarsi, una certa connessione o stimolo della mente per attivarsi.

Anche i genitali possono essere condizionati come la mente, per esempio da una particolare stimolazione, sensazione o tipo di tocco.

Una delle caratteristiche del massaggio tantrico è togliere i condizionamenti e le memorie negative del corpo e delle parti genitali, restituendo l’originaria fluidità e sensibilità.

A quel punto l’esperienza del massaggio è semplicemente la manifestazione dell’energia vitale nel corpo di chi riceve, indipendentemente da chi lo fa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WhatsApp chat